A home full of hygge
Storie di casa

Homestory: La casa hyggelig

Quindi Vanessa (@hyggeliges.zuhause) condivide una casa "hyggelig" con il marito Johannes e le due figlie Emilia (4 anni) e Matilda (2 anni) nel centro della regione vinicola di Deidesheim. Nel 2016 sono andati ad abitare nella loro villa cittadina. Da allora Vanessa sta arredando la casa secondo lo stile di un design scandinavo minimalista, ma al tempo stesso confortevolmente intimo. Anche i loro due quadrupedi Bahiya, una Rhodesian Ridgeback, e il gatto Lou, un British Storthair, sono sempre della partita. Il centro della loro vita è la cucina aperta. Nell'intervista che segue rivela altre informazioni sulla sua casa "hyggelig":

1. Che cosa significa per te la tendenza "hygge" e come ci sei arrivata?
Hygge per me significa intimità in un'atmosfera essenziale e lineare. Già prima di traslocare nella nostra casa mi occupavo di arredamento e ho tratto le mie ispirazioni principalmente da Instagram. Così è cresciuta la mia passione per oggetti e mobili belli e di pregio. Il punto di svolta decisivo è stato, penso, il nostro giro dell'Islanda come saccopelisti nel 2013. 

2. L'arredamento rispecchia il tuo carattere?
Direi di sì. Personalmente preferisco passare il tempo libero a casa. Per creare alla mia famiglia una casa sicura e confortevole. Personalmente trovo nella decorazione e nel lavoro in giardino una compensazione a una professione che prende tanto del mio tempo. Mi piace creare un senso di calore e intimità con delle candele in bei portacandele o anche con dei fiori in vaso. Già al mattino mentre preparo la colazione mi piace prendere l'accendino e accendere una delle mie candele profumate.

3. Che cosa significa per te "hygge" in cucina?
Per me significa accendere una bella candela profumata, fare il caffè e preparare la colazione o la cena su dei bei piatti. Ai miei occhi ci vogliono delle belle stoviglie scandinave, dei macinini per le spezie eleganti o dei begli strofinacci. Tutto diventa subito più divertente. Ah sì, e il mio prediletto in assoluto, una guida incredibilmente pratica - pura Scandinavia!

4. Quale ruolo svolge la tua cucina sul tuo account di Instagram (@hyggeliges.zuhause)?
Un ruolo importante. In effetti ricevo la maggior parte dei like per le foto della mia cucina. Anche concorsi o cooperazioni riguardanti la cucina sono accolti molto bene. Questo fa vedere quanto sia centrale il ruolo della cucina anche in altre famiglie. 

5. E che cos'ha di speciale la cucina della domenica?
Con la cucina della domenica ho introdotto un hashtag sotto il quale altri blogger e follower potevano postare le foto delle loro cucine. Si crea così una grande comunità per ispirarsi reciprocamente sul tema della cucina.

6. Come si ottendono calore e intimità in una cucina essenziale tutta bianca?
Con colori riposanti come il beige, il grigio o l'antracite, candele profumate e bei tessuti! Mi piace molto restare in una famiglia di colori, non mi piacciono gli arredamenti troppo colorati e confusionari, ed è proprio questo il principio hygge!

7. Quanta importanza ha la cucina per l'atmosfera hyggelig della casa?
La cucina assume una posizione centrale. Poiché la nostra cucina ha una struttura aperta, ho tutto sott'occhio e posso usare i fornelli e il forno e al tempo stesso stare in compagnia dei miei figli. Mi piace se smettono di giocare perchè dalla cucina viene un buon odorino e vogliono assaggiare o aiutare. E per di più con una bella musica, stupendo.

8. Quali sono per te i momenti più belli in cucina?
Quando le mie bimbe si arrampicano sul loro sgabello per guardarmi mentre cucino. Mi piace anche alzarmi al mattino e farmi un caffè con calma, preparandomi un salutare müsli in una bella ciotola. I cibi sani e non lavorati, fanno parte dello stile di vita hygge tanto quanto una bella tazza da caffè!

9. Quale importanza ha avuto la cucina nella progettazione dell'arredamento? Ha avuto influenza oppure avevi già un'idea generale tua?
La cucina deve avere un aspetto essenziale e svolgere un ruolo centrale. Per noi era importante anche che i nostri visitatori potessero essere "presenti" mentre si cucinava. Quando vengono a trovarci gli amici, di solito ci sediamo tutti insieme all'isola e beviamo un buon bicchiere di vino mentre preparo da mangiare. I nostri figli giocano nel soggiorno e così sono presenti anche loro. Una cucina chiusa non era un'opzione per noi. A molti dà fastidio che si sentano gli odori della cucina in tutta la casa. Io non condivido questa opinione. In particolare mi piace quando in casa si diffonde ad es. il sano profumo del pane appena sfornato.

10. Esistono per te personalmente cose da fare e non fare in tema di arredamento?
Sì, per me personalmente non doveva essere né troppo colorata, né troppo scura. L'importante è rimanere fedeli a se stessi e sentirsi a proprio agio!

11. Quanto hanno influito i tuoi figli sull'ideazione della cucina?
Mi piace che i miei figli possano essere sempre presenti, è questo il senso della struttura aperta. E doveva essere anche pratica, da cui gli elementi come la colonna estraibile che i bambini possono aprire anche da soli e avere tutto sott'occhio quando vogliono aiutare.

12. Sei amante degli animali e hai degli animali in casa. I tuoi animali hanno influito sull'arredamento? Hai dovuto prendere delle misure a causa dei tuoi animali?
I miei animali non influiscono sul mio arredamento, ad esempio non mi compro un divano nero solo perchè non si vedano le macchie o possa pulirlo con un panno. Ma il mio arredamento influisce sui prodotti per animali che compriamo. Il tiragraffi o la coperta del cane ad esempio devono assolutamento intonarsi all'ambiente in generale. E a dire il vero non è sempre così facile ;-)

13. Come si presenta l'organizzazione interna della tua cucina? Organizzazione militare o caos creativo?
Questo è un tema da ridere. Direi che mio marito e io ci integriamo perfettamente. Lui è competente dell'ordine "esterno" - tutto è sempre lucidato a specchio - e io per gli "interni". A me piace mettere in ordine le mie spezie oppure tenere la frutta secca, i semi e le varie farine in dei bei barattoli. Però anche noi abbiamo il classico "cassetto delle cianfrusaglie" - credo di non conoscere nessuno che ce l'abbia in cucina!

14. Bancone a penisola sulla cucina a isola e televisore in cucina. La cucina costituisce il centro della tua casa?
Beh, personalmente a volte al mattino, quando sono da sola, mi piace guardare il telegiornale e sedermi all'isola. Sì, assolutamente il centro della casa!

15. Secondo te, quali sono i 3 punti più importanti da considerare nella progettazione di una cucina?

  1. Frontali lucidi contro opachi. Noi abbiamo frontali lucidi, ma oggi saremmo stati contenti di averli opachi perché con i bambini sono semplicemente più pratici! E oggi li trovo anche "più moderni".
  2. Progettare una cucina a isola! Crea un senso di intimità incredibile e rende la cucina ancora più confortevole perchè è un punto di incontro e si presta a decorazioni incredibilmente belle.
  3. Una finestra, che dà luminosità, e una sala da pranzo, per me un must assoluto!

16. Che cosa significa per voi la vita in cucina?
Tante ore insieme con la famiglia e gli amici in visita, e la preparazione di qualcosa di buono e sano. Questo è il nostro stile di vita hygge!