Nolte Küchen Home Stories - Pioneer Home
Storie di casa

home story: isola della cucina nera - giocare con luce e ombra

Mi chiamo Steffi e da gennaio 2021 vivo con mio marito nella nostra nuova casa ad Hanau, nella regione del Reno-Meno. Abbiamo cercato per molto tempo una casa o un terreno, ma in questa zona è molto difficile perché le aree edificabili sono rare e costose. Nel 2019 abbiamo avuto la fortuna di trovare un terreno direttamente ai margini del bosco nella nuova zona residenziale Pioneer Park. Subito dopo è iniziata per noi l'avventura della costruzione della casa.

La nostra cucina è grande appena 12 mq ed è integrata nella zona pranzo/giorno di 40 mq. Abbiamo optato consapevolmente per una cucina nera illuminata e ne siamo entusiasti!

1. Perché avete deciso di realizzare una cucina completamente nera?
L'extralucido per noi non è mai stato un'opzione. Ci siamo resi conto relativamente in fretta che volevamo una cucina nera opaca. Insieme all'illuminazione si crea un contrasto fantastico, diverso rispetto ad esempio a una cucina bianca.

2. Come avete dovuto realizzare la zona giorno, il pavimento e le pareti in modo che la cucina nera non risultasse troppo scura?
Per il resto della zona giorno è stato necessario ricorrere a tonalità chiare. Grazie alle molte finestre tutto l'ambiente è pervaso dalla luce. Abbiamo scelto un pavimento chiaro con posa a lisca di pesce utilizzando il bianco per tutte le pareti. Oltre al grande divano di colore beige abbiamo anche alcuni mobili e decorazioni in nero per riprendere la tonalità della cucina.

3. L'illuminazione della cucina è veramente fantastica. Quali sono gli elementi che avete fatto installare?
L'illuminazione è di Nolte ed è composta da strisce LED tutto intorno all'isola e lungo il frontale rimanente della cucina nella zona superiore. Anche l'angolo con i pensili è illuminato. Possiamo regolare la luce tra bianco caldo e bianco freddo.

4. È illuminato anche l'interno dei mobili?
No, l'interno dei mobili non è illuminato, ma grazie alla barra LED integrata i cassetti sono comunque ben illuminati.

5. Perché l'illuminazione era così importante per voi?
L'illuminazione è molto importante per l'atmosfera dell'ambiente e per questo non potevamo rinunciarvi neanche in cucina.

6. Il tema dell'illuminazione è fondamentale per voi anche al di fuori della cucina?
Sì, abbiamo arredato la zona giorno con diversi elementi di illuminazione che possono generare ambientazioni suggestive.

7. Quali sono stati i motivi che vi hanno spinti a scegliere una cucina senza maniglie?
Una cucina senza maniglie è minimalista e moderna, proprio come piace a noi. Per noi è stato chiaro fin dall'inizio che avremmo avuto una cucina senza maniglie.

8. Avete optato consapevolmente per un frontale con superficie anti-impronta? 
Sì, quella del frontale con superficie anti-impronta è stata una scelta mirata. Nolte offre diversi frontali neri, ma volevamo assolutamente il modello anti-impronta e siamo molto soddisfatti della nostra scelta.

9. C'è qualche aspetto particolare a cui fare attenzione nella cura di una cucina completamente nera?
Pulire, pulire e pulire. Sul nero la polvere si nota prima e deve essere tolta più spesso dai frontali, ma sceglieremmo comunque di nuovo una cucina nera.

10. Il grande frigorifero con dispenser di ghiaccio integrato è una caratteristica tipica più che altro delle case americane. Perché avete deciso di acquistarne uno?
Da molto tempo sognavamo di avere un grande frigorifero side-by-side con dispenser di ghiaccio. Finalmente abbiamo spazio sufficiente per conservare i cibi e in estate il dispenser di ghiaccio è la parte più utilizzata della cucina.

11. Avete scelto un aspiratore integrato – cosa avete dovuto tenere presente durante la progettazione?
Dato che si tratta di un aspiratore integrato con ricircolo dell'aria non ci sono stati aspetti particolari da considerare nella progettazione. L'aspetto minimalista della cucina non doveva essere alterato da una cappa aspirante.

12. Quali sono state le sfide nel progettare una cucina aperta?
La progettazione non ha presentato alcun problema. La pianta della casa era già prevista in modo tale da poter realizzare una cucina aperta.

13. Qual è secondo te il fascino di una cucina aperta ovvero perché avete optato in questo senso?

Per noi è importante interagire con gli amici mentre si cucina e una zona pranzo/giorno aperta si presta perfettamente a tale scopo. Ci piacciono molto le zone che si susseguono senza soluzione di continuità. Poi grazie all'aspiratore integrato gli odori della cucina non sono assolutamente un problema.

14. Perché avete deciso di realizzare un'isola oltre alla cucina ad angolo?
Abbiamo sempre sognato di avere un'isola in cucina. Offre molto spazio contenitivo, rappresenta il centro della stanza e delimita al tempo stesso la zona pranzo.

15. Quali sono i tuoi elementi decorativi preferiti per la cucina?
Anche qui ci piace essere minimalisti. Qualche vaso. Saliere e pepiere moderne. Un mortaio con pestello. Non serve altro. Ci piace sobria e ordinata, perché la cucina nera parla già da sé. 

16. Cosa significa per te la vita in cucina? 
La vita in cucina dovrebbe soprattutto essere divertente. Non deve essere sempre tutto perfetto. Capita anche che le stoviglie non vengano subito riordinate. E va bene così.

17. In uno dei tuoi post scrivi che il nero è il tuo "happy colour". Come mai? 
Per noi il nero è moderno e pregiato. Un tocco di nero valorizza qualsiasi abitazione. Ovviamente non bisogna esagerare.

18. Il tuo stile di arredamento è caratterizzato da tonalità nere, bianche e cemento. Qual è il motivo e quali sono le emozioni che questi colori suscitano in te?
Nei bagni abbiamo scelto l'effetto cemento e lo adoriamo. Prediligiamo uno stile sobrio e lineare ed è proprio questa la sensazione che ci danno questi colori.

19. La vostra casa si trova nella zona residenziale Pioneer Park. Che cosa c'è di particolare qui? 
Nel Pioneer Park sta sorgendo un modernissimo quartiere a bilancio di CO2 neutro e al centro della regione del Reno-Meno con stazioni per l'elettromobilità dove è possibile ricaricare la propria auto elettrica o anche affittare biciclette e cargo bike elettriche. Nella zona anteriore verranno aperti ristoranti, un centro medico, un hotel e spazi di coworking. Inoltre ci saranno poi un asilo nido, una scuola elementare e anche un centro per anziani. È in pratica una piccola città nella città.

20. Visto il progetto sostenibile del Pioneer Park avrete certamente avuto alcuni vincoli nella costruzione della casa, no? A cosa avete dovuto fare attenzione? 
Il piano regolatore è molto dettagliato, ma non abbiamo dovuto porre alcun limite alla realizzazione delle nostre idee.